Benefici dell’attività fisica e mantenere il peso forma

peso-forma

Benefici dell’attività fisica, mantenere il peso forma.

Alimentazione equilibrata, regolare attività fisica il segreto per mantenersi in forma e restare in buona salute.

L’attività fisica come per esempio la corsa, il ciclismo, le arti marziali, il calcio, la canoa, il nuoto  ecc. sono importanti per lo svago ma anche per mantenere il peso forma e l’efficienza del corpo quindi un aiuto per il benessere mentale e fisico.

Attenzione, se non sei allenato/a o dopo un lungo periodo di riposo, riprendi l’attività fisica con gradualità, cerca di moderare gli sforzi, evita un sport di molte ore o una partita di calcio e calcetto.

Inizia con la camminata giornaliera e quando ti senti più allenata, continua la prima settimana con 5 minuti di camminata e 10 minuti di corsa poi aggiungi 5 minuti al giorno, oppure mezzora di ginnastica al giorno.

Se vai in bici il suggerimento è, falla un ora al giorno e poi inserisci 10 minuti tutti i giorni, in questo modo recuperi più in fretta e non avrai il fastidioso dolore causato dall’acido lattico.

Quale attività fisica scegliere per mantenere il peso forma?

Se hai qualche kiletto in più oppure sei in sovrappeso tutte le attività aerobiche come la corsa, il ciclismo, il nuoto con esercizi di bassa intensità e lunga durata sono salutari e permettono all’ossigeno di arrivare in buona quantità ai muscoli. Nella maggior parte dei casi il nuoto va sempre bene, è consigliato anche per gli ipertesi, i diabetici e per le forme leggere di obesità.

E’ buona norma prima di iniziare l’attività fisica o uno sport intenso rivolgersi al medico di base oppure al personal trainer di fiducia.

Quando l’obiettivo è dimagrire cosa puoi fare?

Inizia con una dieta equilibrata abbina l’attività fisica, ma ricorda che c’è un mito da sfatare, non devi aumentare le calorie giornaliere, rischi di sbilanciare il fabbisogno calorico perché se la quantità che mangi è maggiore di quello che bruci, il risultato è di non calare un etto!

Desideri qualche idea per la tua alimentazione?

peso-forma-dieta-mediterranea-sport

Dieta Mediterranea

 

In questo articolo  ho scritto alcuni suggerimenti per utilizzare la dieta a Zona oppure qui trovi alcuni suggerimenti per seguire la  dieta Mediterranea

Un tasto dolente che non ha tutti piace fare, sono gli esami del sangue, valuta la possibilità di fare un controllino, una volta all’anno è sufficiente per verificare se tutto fila liscio, ecco un elenco di alcuni esami del sangue da prendere in considerazione.

  • Glicemia:

    La glicemia a digiuno misura il livello di uno zucchero, chiamato glucosio quando il valore è compreso tra 65 e 100 mg in 100 millilitri di sangue è nella norma, lo sportivo è meglio che non superi i 90 mg.

  • Emocromo:


    Un esame del sangue che misura il numero di globuli rossi e bianchi e la quantità di emoglobina contenuta in un mm cubo di sangue.
    I globuli rossi servono per trasportare l’ossigeno nelle cellule, questo trasporto avviene tramite una macchinetta chiamata emoglobina.
    Il numero dei globuli rossi chiamati anche eritrociti sono 4-5 milioni per millimetro cubo di sangue nella donna, 4,5-5,5 milioni nell’uomo.
    Cos’è l’ematocrito?

    E’ il rapporto tra il volume dei globuli rossi e la parte liquida del sangue, i valori normali sono compresi tra il 39%-49% nell’uomo e 35%-47% nella donna.

  • Uricemia:


    L’acido urico è un prodotto che si forma nell’organismo dalla distruzione delle proteine e viene eliminato dai reni. L’acido urico può aumentare con un’attività fisica intensa, i valori normali si aggirano tra i 2 e 6 mg/100 ml nell’uomo e tra 2 e 7 mg/100 ml nella donna.
    Fondamentale non esagerare con le proteine, perché in grande quantità, possono causare la gotta, che consiste nell’accumulo di acido urico nelle articolazioni, è una malattia fastidiosa che causa dolore nel punto in cui si concentrano i cristalli di acido urico.

  • Trigliceridemia:


    I Trigliceridi sono acidi grassi presenti nel sangue non devono superare i 120-150 mg in 100 millilitri, fare attività sportiva aiuta a farli scendere perché il corpo gli utilizza come carburante e gli brucia maggiormente.

  • Colesterolemia:


    E’ la quantità di colesterolo presente nel sangue, va tenuto sotto controllo perché l’aumento è legato al rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, i riferimenti sono 150-220 mg/100 ml.
    Vediamo insieme i diversi tipi di colesterolo.
    Colesterolo HDL: è il colesterolo buono, sono lipoproteine a alta densità hanno la funzione di consegnarlo al fegato e impedire l’accumulo del colesterolo sulle pareti dei vasi del sangue. I valori normali devono stare tra 35 e 95 mg/100ml.

    È importante valutare il rapporto tra i due parametri.
    Fare attività fisica con costanza, aiuta mantenere il peso forma e aumentare il valore del colesterolo HDL e diminuire il colesterolo libero, con il risultato di una maggiore prevenzione nei confronti dell’infarto e delle malattie cardiovascolari.

Per approfondire  ho scritto anche questo articolo.

Lo sport è importante per mantenere il peso forma e fare un pieno di energia, con il vantaggio di incrementare l’efficienza mentale, fisica e avere una maggiore resistenza alla fatica. 

Nutrizionista dott.ssa Carmen Zedda Studio in centro a Bologna.

Vuoi una dieta personalizzata? Prenota online e compila il modulo di prenotazione oppure clicca qui.

Related Post

Lascia un commento

Contatti

Dott.ssa Carmen Zedda Biologa Nutrizionista

C.F. ZDDMCR65T46G113E
P.IVA 02974900363

Studio Bologna: Via Barberia 24/D - Bologna

Studio Modena: Largo Aldo Moro 28 - Modena

Telefono: +39 347 100 3888
Mail:carmenzedda@gmail.com

Privacy Policy | Cookie Policy

Newsletter