Come combattere la pancia gonfia con un’alimentazione bilanciata

Pancia-gonfia-nutrizionista-cibo-sano

Come combattere la pancia gonfia con un’alimentazione bilanciata

Ridurre il gonfiore addominale: ecco alcuni consigli per diminuire il girovita

 

La pancia gonfia, quei rotolini che nascondiamo sotto gli abiti larghi e scuri cercando in tutti i modi di camuffare il disagio, è un problema diffuso che colpisce gli uomini, le donne e gli adolescenti. Spesso, le ragazze si ritrovano a dover fare i conti con il jeans che non si abbottona, inutile dare la colpa al ciclo se la causa è l’alimentazione scorretta, l’abuso di cibo spazzatura e un consumo eccessivo di carboidrati.

I chili in più, il gonfiore, il grasso intorno alla pancia in alcune donne sono ricordi della gravidanza che tanta gioia ha regalato, in altre la menopausa diventa l’artefice di una lotta terribile contro l’odiosa bilancia, che continua a segnare solo crescite di peso nonostante i sacrifici del digiunare. Quante volte pensiamo: vabbè a questo punto tanto vale mangiare.

È arrivato il momento di agire!

Chi mangia troppo introduce calorie in più che si trasformano in grasso, il corpo per difendere gli organi importanti come il fegato, il cuore, i reni e i muscoli da questo eccesso di cellule adipose lo distribuisce nella pancia. Diminuire il grasso addominale è importante anche per prevenire malattie come ictus e infarto.

Diciamo addio al gonfiore

Partiamo con qualche accorgimento a tavola per diminuire la pancia gonfia, iniziamo prima di tutto con una sana alimentazione bilanciata per alcune settimane e impegniamoci a seguire uno stile di vita sano, a evitare alcolici, fumo, fritti, latticini, alimenti grassi e diamo un po’ di riposo a stomaco, intestino, fegato e reni sovraccaricati dagli eccessi.

Cotture leggere, spezie e aromi per insaporire

Riduciamo il sale a tavola, utilizziamo metodi di cottura leggeri: al vapore, in padella, al cartoccio o al forno. Evitiamo di cuocere per molto tempo i cibi e cerchiamo di fare attenzione a non bruciacchiarli. Insaporisci i piatti con le spezie carminative, cioè capaci di eliminare i gas intestinali, come i semi di finocchio e lo zenzero che stimolano il metabolismo, se necessario usali anche sotto forma di integratori. Infine, anche le erbe aromatiche come curcuma, pepe nero, zafferano, timo, salvia, cannella, basilico e rosmarino si comportano da brucia grassi.

Le proteine non devono mancare

Per diminuire il girovita è necessario consumare le proteine, sono i mattoncini dei muscoli, come quelle fornite dal pesce, uova e latticini. Il pesce di mare, ricco di iodio, è una preziosa fonte di omega3 con azione antinfiammatoria, combattono il colesterolo “cattivo”, mantengono più liquido il sangue.

Spezza la fame con la frutta secca

Possiamo spezzare la fame durante la giornata con la frutta e verdura fresca, fonti di vitamine, minerali e fibre come le mele verdi, il kiwi ricco in vitamina C, aiuta il dimagrimento. Il pompelmo ottimo brucia grassi, la rucola, la cicoria il tarassaco, i principi attivi amari depurano il fegato. Anche la frutta secca è da consigliare: trenta grammi al giorno di noci e nocciole hanno un forte potere saziante e un contenuto praticamente nullo di zuccheri.

Attenzione agli zuccheri e alle farine raffinate

Un’altra attenzione che dobbiamo seguire è il controllo degli zuccheri nella dieta. Per combattere il grasso addominale è importante mantenere l’indice glicemico basso, quindi evitare dolci, pizzette, bevande zuccherate e farine raffinate. Ridurre il consumo di alimenti industriali carichi di sale, grassi idrogenati o olio di palma, evitare l’uso eccessivo di carni conservate e formaggi.

 

Pancia-gonfia-nutrizionista-Bologna-alimentazione-sana

 

Un’alimentazione equilibrata prevede l’utilizzo di cereali integrali a pranzo, pesce soprattutto azzurro, carne di pollo o tacchino con un’abbondante porzione di verdura a cena. Fare piccoli pasti e bere almeno due litri di acqua.

Creme cosmetiche e tisane contro la pancia gonfia

Un valido aiuto è fornito anche dalle creme cosmetiche a base di guaranà, ippocastano, ananas, ginkgo biloba, garcinia cambogia, distribuisci la crema con leggeri massaggi per far assorbire bene la crema e per stimolare l’intestino. In palestra l’attività cardio aiuta a diminuire il grasso  addominale, alcuni esercizi mirati come planck e crunch, abbinati a un percorso personalizzato da un trainer, permettono di raggiungere risultati migliori in tempi più brevi.

Per scrollarsi, poi definitivamente di dosso la fame e il gonfiore addominale, possiamo assumere una tisana a base di cardo, carciofo, tarassaco pilosella e betulla che ci donerà una piacevole sensazione di leggerezza e contribuirà a purificare il fegato. Versa un cucchiaio raso in una tazza d’acqua quasi bollente. Sorseggia la tisana calda durante la giornata per un effetto disintossicante e sgonfiante.

Ora ti saluto e torna presto a trovarmi.

Ah, giusto dimenticavo mi scrivi il tuo punto di vista? Scrivilo sotto nei commenti.

 

 

Compila il modulo di prenotazione oppure scrivi un messaggio per ricevere informazioni. Questa è la mia email: carmenzedda@gmail.com

Lavoro a Bologna in centro, troverai un comodo parcheggio privato di fronte allo studio.

 

 

Carmen Zedda nutrizionista biologa, test intolleranze, educazione alimentare, dieta personalizzata, nutrizione per sportivi, alimentazione per le donne.

Lascia un commento