La dieta uomo: come avere una pancia piatta

dieta-uomo-nutrizionista-Bologna

La dieta uomo: come avere una pancia piatta

Il grasso negli uomini si accumula nell’addome. Ecco come eliminarlo

 

La maggior parte degli uomini, quando decide di perdere peso, è perché non è soddisfatto del proprio girovita. Ironico che il six pack, come viene chiamato in inglese l’addominale scolpito, richiami la confezione da sei di birre, quando è proprio il consumo eccessivo di alcol uno dei motivi della cosiddetta pancetta.

Per ottenere la cosiddetta tartaruga è necessario tanto lavoro fisico in palestra: ma se il traguardo è più modesto, e cioè si punta a evitare l’effetto tartaruga rovesciata, alimentarsi in maniera corretta consentirà di raggiungere dei buoni risultati.

La buona notizia è che, per quanto gli uomini tendano ad accumulare massa grassa proprio nell’addome, dimagrire per loro è più facile: hanno infatti un fabbisogno energetico più alto di quello delle donne e, a pari condizioni, perdono peso più velocemente.

 

Eliminare 500 calorie dalla dieta uomo è molto più semplice che fare lo stesso per la controparte femminile.

 

  • Come fare, dunque, per appiattire il ventre?

 

Nella dieta uomo è prima di tutto necessario eliminare gli alcolici, e anche le bibite gassate. Lo stesso vale per i dolci e in generale gli alimenti raffinati come pizza, pizzette e piadine, poi è il caso di ridurre i condimenti: olio e burro insaporiscono certamente i piatti ma sono nemici tremendi per la linea.

 

Le scelte migliori della dieta per lui

Altrettanto importante è aumentare l’assunzione di proteine a discapito dei carboidrati: questi ultimi non vanno eliminati, ma sarebbe il caso di limitare il consumo di pasta, specialmente alla sera, in favore di carni magre, come per esempio il pollo, il tacchino o ancora meglio di pesce.

dieta-uomo-carne-verdure

 

Nella dieta uomo carboidrati sì o no?

Meglio concentrare i carboidrati a colazione, assumendoli grazie ai cereali integrali. Anche le fibre sono fondamentali: alimenti come broccoli, lenticchie, fagioli e piselli, ma anche carciofi, mele, pere e prugne permetteranno di migliorare il movimento intestinale e di ridurre il colesterolo.

Bere acqua, tè verde o tè nero

L’idratazione, come sempre, è fondamentale: oltre a bere molta acqua, è giusto sottolineare che l’effetto termogenico del tè verde consente di sciogliere con più facilità i grassi.

Per finire, ridurre lo stress è più facile a dirsi che a farsi, ma consentirebbe di ottenere risultati migliori, così come dormire almeno otto ore per notte.

Se questi sono propositi che rischiano di essere utopia, fare attività fisica lo è molto meno: allenarsi due-tre volte a settimana permette di aumentare il fabbisogno calorico rispetto a chi conduce una vita sedentaria, accelerando così gli effetti della dieta uomo o limitando i danni, nel caso non si riesca a non concedersi qualche strappo alla regola.

 

Ora ti saluto, ma se vuoi curiosare puoi leggere l’articolo colesterolo e trigliceridi alti, oppure 10 consigli per la dieta da seguire.

 

Per richiedere un appuntamento online compila il modulo di prenotazione.

Lavoro come nutrizionista a Bologna in centro, il parcheggio è di fronte.

 

dieta-nutrizionista-Bologna-Carmen-zedda

È fantastico decidere di provarci. Non cercare scuse, ma cerca soluzioni. Carmen Zedda

nutrizionista biologa, alimentazione donna, nutrizione per sportivi, test intolleranze, educazione alimentare, dieta personalizzata

 

 

 

RelatedPost

Lascia un commento